Libri IoScrittore
Valentina D'Urbano -
Vincitrice 2010

Valentina D'Urbano

con "Il rumore dei tuoi passi "

18 maggio 2012    |
Condividi su
  • Dal torneo letterario a 130.000 copie vendute
  • Dopo Il rumore dei tuoi passi tanti altri libri di successo  
  • Tradotta in Francia e Germania e premiata dalla critica internazionale
  • Vincitrice del Premio Stresa, del Premio Rapallo Carige e molti altri

Chi ne parla

«Un romanzo che si fa apprezzare per abilità costruttiva, scioltezza narrativa e capacità di raccontare personaggi e ambienti.» la Lettura

«Un libro bello e interessante che mi permetto di consigliarvi col cuore.» Vanity Fair

«Un libro che gronda selvaggia energia allo stato puro, scritto in un linguaggio frenetico, aggiornatissimo, che non evita parole forti né situazioni drammatiche.»  Famiglia Cristiana

«Un romanzo che dice dei nostri giorni, di ossessioni e angosce, di scenari, sogni, storie, paure, redenzioni o dannazioni da immaginario collettivo.» Avvenire


Il successo dopo IoScrittore

Con il suo secondo romanzo Acquanera (Longanesi, 2013), ancora una volta Valentina D’Urbano sorprende pubblico e critica per l’originalità e la forza dirompente della narrazione. L’anno successivo, il quartiere occupato della Fortezza torna a essere il teatro del suo nuovo, attesissimo romanzo intitolato Quella vita che ci manca (Longanesi, 2014). Alfredo (TEA, 2016) è il suo ultimo successo, subito in classifica bestseller a una settimana dall’uscita.

Il libro con cui ha vinto IoScrittore

Il rumore dei tuoi passi
In un luogo fatto di polvere, dove ogni cosa ha un soprannome, dove il quartiere in cui sono nati e cresciuti è chiamato «la Fortezza», Beatrice e Alfredo sono per tutti «i gemelli». I due però non hanno in comune il sangue, ma qualcosa di più profondo. A legarli è un’amicizia ruvida come l’intonaco sbrecciato dei palazzi in cui abitano, nata quando erano bambini e sopravvissuta a tutto ciò che di oscuro la vita può regalare. Un’amicizia che cresce con loro fino a diventare un amore selvaggio, graffiante come vetro spezzato, delicato e luminoso come un girasole. Un amore nato nonostante tutto e tutti, nonostante loro stessi per primi. Ma alle soglie dei vent’anni, la voce di Beatrice è stanca e strozzata. E il cuore fragile di Alfredo ha perso i suoi colori. Perché tutto sta per cambiare. “Un romanzo d'esordio intenso e bruciante. Una voce narrante che rimarrà a lungo nella mente e nel cuore dei lettori”
Acquista

LIBRO




  • FORMATO EBOOK
  • Un brano tratto dal romanzo
    "Alfredo non capiva niente.
    Non si accorgeva delle cose che succedevano intorno a lui, nemmeno se gli capitavano sotto il naso. Mi conosceva come le sue tasche, eppure non capiva quello che provavo.
    O forse lo capiva, ma faceva finta di niente. Io lo sapevo da sempre, lo sapevo e basta. Era come mio fratello, ma era qualcosa di più. Io un fratello vero ce l’avevo e sentivo tutto il peso di quella differenza. Francesco aveva il mio stesso cognome, la mia stessa faccia. Stare vicino a mio fratello, dormire con lui, era come stare da sola. Con Alfredo, anche se facevo le stesse cose, era diverso. Era il mio corpo che cambiava, le mie sensazioni si facevano più acute. Me ne vergognavo tantissimo. Non volevo provarlo, mi sembrava qualcosa di sporco. Lo reprimevo, lo tenevo nascosto come una malattia, come una cosa imbarazzante."

    Valentina D'Urbano ci presenta il suo libro

    In che modo si cattura l'interesse del lettore fin dalle prime pagine?
    Scarica il nuovo ebook gratuito di IoScrittore

    Gratis i consigli degli autori bestseller e dei loro editor
    Scarica l'ebook

    Newsletter
    Ricevi aggiornamenti sul torneo e consigli di scrittura da IoScrittore