Libri IoScrittore
Giuseppe Marotta -
Vincitore 2012

Giuseppe Marotta

con "E i bambini osservano muti"

13 gennaio 2013    |
Condividi su
  • Un autore apprezzatissimo da stampa e lettori
  • Vincitore di numerosi premi letterari tra i quali il Premio Mario Luzi e il Premio Ripdico-Scrittori della Giustizia

Chi ne parla

«Le voci, le facce e le leggi della strada messi in pagina da uno che ha saputo ascoltarle con la giustizia del cuore e riferirle ai lettori con il passo sicuro del narratore.» Piero Colaprico

«Una scommessa felicemente vinta.» la Repubblica



Il successo dopo IoScrittore

Con il secondo libro Sfrattati (Corbaccio, 2015) Giuseppe Marotta ha conquistato stampa e TV. Ne hanno parlato Vanityfair, Gioia e altri con recensioni entusiaste, e l’autore è stato ospite a trasmissione televisive di successo come Ballarò. Scrivere è la sua passione: scrive da sempre, racconti e poesie che hanno vinto numerosi premi come Premio di Poesia Città di Rivoli 2002; Premio Luigi Antonelli 2004; Premio Città del Noce 2003, Premio Mario Luzi 2006.

Il libro con cui ha vinto IoScrittore

E i bambini osservano muti
Remì ha dieci anni e un’infanzia apparentemente normale, ma nella terra martoriata dalle guerre di camorra essere bambini pare impossibile. Il nonno di Remì è il boss di una potente banda criminale e solo la nuora riesce a tenergli testa. Per difendere la mamma, Remì accetta di combattere una battaglia solitaria che lo porterà a mettere in discussione tutto, anche le sue radici.
Acquista

LIBRO




  • FORMATO EBOOK
  • Remì ha dieci anni. Ha una famiglia, va a scuola e ha pure una fidanzatina. Un’infanzia apparentemente normale, ma nella terra martoriata dalle guerre di camorra essere bambini pare impossibile. Il nonno, Don Furore, è il boss di una potente banda criminale, che tiene in mano le sorti della sua famiglia e di un indefinito quartiere fra Napoli e Caserta, lungo la Domiziana: la moglie e il figlio si uniscono alla schiera del popolo che lo teme e lo serve, e soltanto la nuora, la madre di Remì, riesce a tenergli testa. Il bambino, sospeso fra questi modelli, si ritrova al centro di un mondo feroce, scandito da rigide regole d'onore, immerso in un implacabile meccanismo di colpe e punizioni dove è sempre più difficile distinguere ciò che è giusto e ciò che non lo è. Ma per difendere la mamma in pericolo, il piccolo protagonista accetta di combattere una battaglia solitaria che lo porterà a mettere in discussione tutto quello in cui credeva, persino le sue radici.


    Guarda l'intervista rilasciata da Giuseppe Marotta in occasione dell’evento per la premiazione dei vincitori dell’edizione 2014 del Torneo Letterario IoScrittore

    In che modo si cattura l'interesse del lettore fin dalle prime pagine?
    Scarica il nuovo ebook gratuito di IoScrittore

    Gratis i consigli degli autori bestseller e dei loro editor
    Scarica l'ebook

    Newsletter
    Ricevi aggiornamenti sul torneo e consigli di scrittura da IoScrittore